Il Parco

Il Parco Letterario Carmine Abate nasce dall’espressa volontà dell’Amministrazione Comunale di rendere omaggio ad un suo concittadino che ha portato in alto il nome del proprio paese natale e che, colpa dei movimenti demografici (raccontate spesso dall’autore), rischia di scomparire nell’arco di pochi decenni. Attraverso il Parco letterario, con percorsi e passeggiate nei luoghi della memoria di Carmine Abate, si tenta di far conoscere e salvaguardare il territorio privilegiando un turismo responsabile ed ecosostenibile. 

Il percorso del cuore, attraverso la letteratura abatiana, tutela e protegge la specificità di questo luogo arbëreshë e il suo patrimonio culturale e ambientale.

 

 

Attività del Parco Letterario

 

Le scuole.

Il Parco può essere visitato dalle scuole Primarie e Secondarie di primo e secondo grado per cui vengono offerte tre diverse proposte:

  1. visita al parco + merenda
  2. visita al parco + merenda + laboratorio didattico
  3. visita al parco + merenda + escursione

 

Laboratori didattici.

Dal chicco di grano al pane: storia del grano, tradizione della mietitura, impasto e panificazione in forno a legna.

Il magico mondo delle api: conoscere le api, apicoltura e produzione del miele.

Durante il periodo della quaresima in prossimità della Pasqua, laboratorio didattico speciale sulla tradizionale usanza arbëreshë della colorazione delle uova con la radice della robbia (roza).

Gli studenti potranno assaggiare le preparazioni dei laboratori e avere la possibilità di acquistare i prodotti locali.

 

Le escursioni. 

 La cascata del Giglietto e ruderi degli antichi mulini, scenario lussureggiante dove, Carmine Abate ha ambientato il bellissimo romanzo “Il bacio del pane”. Il percorso è consigliato agli adulti.

Passeggiata all’Asturo e salita verso il Monte Pizzuta fino al belvedere. Il percorso è consigliato a bambini e ragazzi. 

Il Parco della Montagnella, passeggiata fino al monumento. Il percorso è consigliato a bambini e ragazzi. 

Ovviamente la fattibilità delle escursioni dipende dalle condizioni meteo.

 

La notte della poesia

Passeggiata letteraria nei luoghi del cuore di Carmine Abate. Letture di poesie ispirate dai luoghi inserite nelle raccolte “Il labirinto della vita” e “Terre di andata“. Il percorso è strutturato in modo da offrire all’ospite una suggestiva panoramica della parte più antica del borgo arbëreshë. La passeggiata, infatti, si conclude al Kurrituri, il cuore della comunità. Qui si crea l’atmosfera delle antiche serenate ancora in uso nella comunità. Si suonano le rapsodie arbëreshë accompagnate dalle note di chitarra e fisarmonica. Gli ospiti vengono accolti da ragazze in abito tradizionale, la “coga”, che ballano la “Vallja”, “Il ballo tondo”. Si può ammirare, inoltre, l’esposizione di antiche coperte tessute al telaio. La passeggiata si conclude con una semplice degustazione di prodotti locali.

 

Cenacolo sotto le stelle

Buon cibo, buona musica, conversazioni e letture sotto le stelle. Le ricette gastronomiche sono una testimonianza, viva e reale, dell’antica tradizione arbëreshë. Il cibo racconta il mondo contadino ma anche le feste e i matrimoni arbëreshë. Menu e letture sono rigorosamente ispirati al “Banchetto di nozze e altri sapori”. Prima della cena vera e propria, è possibile assistere alla preparazione dei cibi.

 

Il parco letterario organizza e accoglie eventi culturali:

  • Reading con l’autore
  • Presentazione di libri
  • Mostre fotografiche
 
Nella sede del Parco letterario vi è la possibilità di acquistare i libri dell’autore.